Sun Damage

L’abbronzatura, attualmente ricercata e desiderata poiché sinonimo di bellezza, è in realtà una strategia difensiva attuata dalla pelle, al fine di proteggere se stessa e l’intero organismo dai danni derivanti dalla diretta – e, purtroppo, spesso incontrollata – esposizione alla luce solare e/o ai raggi UV artificiali.
L’eccesso di radiazioni ultraviolette assorbite, causa la comparsa di danni cutanei più o meno gravi: dall’eritema alle discromie cutanee, elastosi dermica, fotoinvecchiamento e rughe attiniche che conferiscono alla pelle un aspetto sgualcito, sino ad arrivare al danno più grave e pericoloso sul DNA cellulare, rappresentato dal tumore epiteliale maligno.  
Ogni volta che i raggi ultravioletti colpiscono la nostra pelle provocano un leggero ma progressivo danno cutaneo, infatti gli effetti negativi tendono ad accumularsi nel tempo e possono comparire anche dopo molti anni dall’esposizione.
In apparenza la pelle che perde la tintarella può apparire normale, ma è corretto valutare in profondità la dilatazione dei vasi sanguigni e la comparsa di piccole macchie di colore scuro in rilievo che possono rendere la superficie cutanea più ruvida al tatto, mostrando alcuni dei più trascurati segni del danneggiamento dei cheratinociti.

Insomma un quadro destinato a peggiorare di anno in anno, se l’esposizione senza adeguati protettori continuerà, dando vita col tempo a ineluttabili processi degenerativi.
Importante, quindi, insistere sul fatto che per evitare simili rischi e condizioni occorre assumere un comportamento costante e responsabile per quanto riguarda durata, tipo di esposizione solare e protocolli cosmetici preparatori pre sole e riparatori post sole. Ricordando inoltre che ci sono altri fattori che predispongono un soggetto al fotoinvecchiamento, come per esempio il consumo di alcol, il fumo, lo stress e il sovrappeso che aumentano la sensibilità della cute ai danni attinici.
Gli effetti del fotoaging sono parzialmente recuperabili con l’uso di particolari creme a base di retinoidi e con l’uso della fotostimolazione laser e della medicina rigenerativa che favorisce la ricostituzione del derma.


<   Torna al Problem Menu